Tredicesima di Ballarò: record stagionale di telespettatori, 4 milioni 563 mila.

Duro confronto sul lavoro a Ballarò tra il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, e il sottosegretario all’Economia Gianfranco Polillo che riteneva la richiesta del sindacalista di un intervento del governo anche sulle imprese private una posizione da Cina o da Unione Sovietica. Landini ha ribattuto portando l’esempio degli Stati Uniti e del presidente Barack Obama con la Chrysler. E ancora: “Hollande – ha affermato Landini – quando la Peugeot ha detto ‘chiudo gli stabilimenti’ ha trovato lui sette miliardi di finanziamenti agevolati per costruire l’auto elettrica in Francia. La Germania – ha domandato il sindacalista – perché ha le aziende che vanno meglio?”. “Perché la gente lavora in Germania” ha ribattuto Gianfranco Polillo. Pronta la replica di Landini: “Porti rispetto a quelli che qui pagano le tasse.”

La 13ma puntata di Ballarò ha fatto registrare il record di stagione per numero di spettatori con 4 milioni 563 mila e il 17,29% di share. Un risultato che vale il secondo posto nel prime-time di martedì 4 dicembre, dopo la fiction di Rai Uno “Santa Barbara” che ha appassionato 5 milioni 476 mila telespettatori e raccolto uno share del 20,14%.

Una puntata seguita per lo più da donne (il 52,3% del totale) mentre la zona del paese che più si è sintonizzata è stata il nord-est, dove lo share ha raggiunto il 23,17%.

Il minuto più visto alle 23.28. I sondaggi di Pagnoncelli mostrano Monti ben quotato tra i premier auspicati, poi Floris dedica la puntata alla lettrice-record Eugenia Stabellini. In quel momento lo share era del 24,99%.