Molti ragazzi nati negli anni ’80 rischiano di andare in pensione anche a 75 anni e con assegni bassi.

E’ l’istantanea scattata dal presidente dell’Inps Tito Boeri sulle pensioni di domani.

Una prospettiva allarmante che pone davanti ad un’intera generazione lo spauracchio di una vecchiaia a rischio povertà.

La pensione complementare può essere una soluzione?

Marco Donadio ne ha parlato con Angelo, archivista paleografo di 33 anni.

“Con i miei amici parliamo quasi giornalmente del nostro futuro. Una pensione la prenderò ma sarà bassa”.

Guarda il servizio, in diretta su Rai3.