Ballarò
Sbarchi 3

In mare con gli agenti della Guardia Costiera.

La troupe di Ballarò li ha intervistati a bordo della nave Dattilo, la stessa che solo la settimana scorsa di migranti in difficoltà ne ha salvati 1052, quanti ne entrano in 8 barconi.

Sbarchi 5

Per il Comandante Alessio Morelli sono “una ciurma di pirati. I migliori, per i salvataggi in mare”.

Sbarchi 2

Nel servizio di Francesca Biagiotti, in onda questa sera, vi mostreremo le immagini di un drammatico salvataggio nel Mediterraneo.

A Ballarò.

pesce 2

Viaggio all’interno della filiera ittica, dalla pesca alla commercializzazione.

Le telecamere di Ballarò, con la Guardia Costiera, documentano i controlli e constatano illeciti: pesce decongelato venduto come fresco, merce non tracciata, priva delle indicazioni sulla provenienza.

Al mercato all’ingrosso di Bari una pattuglia ferma un camion frigo diretto a Salerno. Il pesce è senza etichetta: “Potrebbe anche essere decongelato”.

Il venditore: “Ma tu non mi vuoi più far lavorare? Devo buttare il pesce a mare?”

pesce 4

Questa sera, nel servizio di Francesca Biagiotti.

A Ballarò.

 

 

 

Tempa Rossa 4

Corleto Perticara è il Comune lucano in cui ha sede il cantiere per il Centro Oli di Tempa Rossa, cuore dell’inchiesta che ha portato alle dimissioni del ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi.

Parte da qui il viaggio di Francesca Biagiotti, in un territorio che ospita anche lo stabilimento Eni di Viaggiano, al centro di un secondo filone d’inchiesta.

Tempa Rossa 2

Insieme rappresentano il polo petrolifero di terraferma più grande d’Europa e hanno assicurato al territorio 935 milioni di royalties tra il 2008 e il 2015.

Tempa Rossa 3

Ai microfoni di Ballarò un cittadino di Corleto Perticara sull’ex sindaco ai domiciliari per presunto voto di scambio: “Non è successo niente. Ha fatto il suo dovere. Sono tutte calunnie”. Un altro: “Penso che era scontato”.

Questa sera, a Ballarò.

 

 

Case popolari

Milano, zona Forze Armate, tra le case popolari gestite fino al 2014 da Aler, poi passate a una società controllata al 100% dal Comune. Ci vivono indigenti e abusivi.

La troupe di Ballarò ne ispeziona alcune poi scende nei sotterranei. Ovunque degrado, persino una serra per la marijuana in cantina.

Una giovane donna racconta a Francesca Biagiotti di essere entrata abusivamente, di non sentirsi in colpa perché le case vuote e non assegnate sono tante.

Il viaggio prosegue a Pieve Emanuele, un investimento fallimentare di Asset, società di Aler. Il nulla al posto delle case popolari e dei centri commerciali, come era stato previsto.

Tutto quello che rimane sono i debiti sulle spalle di Aler.

Questa sera, a Ballarò.